Cure rigenerative

Cure rigenerative

I centri del Circuito propongono cure mirate alle cellule, ai vasi sanguigni, al tessuto muscolare e connettivo: un vero e proprio medical fitness inteso come messa in forma attiva di tutte le parti vitali dell’organismo. Le cure rigenerative vengono integrate dall’assunzione di bevanda con Oligonutrienti22 messa a disposizione dall’operatore.

celluloterapia

È una cura rigenerativa che, attraverso la termogenoterapia progressiva, aumenta la temperatura corporea da +1 a +3°C, per stimolare la velocità delle fibre nervose (2,4 m/sec) e di conseguenza la reattività di tutti i tipi di cellule (muscolari, connettivali, nervose…) che sono alla base
del sistema neuro-endocrino-immunologico-metabolico. La cura è fondamentale per chi vuole combattere le stasi e i blocchi cellulari e quindi l’invecchiamento, tonificare l’organismo e mantenersi in forma. È bene tenere presente che la crioterapia non è altro che una termogenoterapia indiretta, senza possibilità di poterne controllare la reattività capillare.
La cura dura circa 90’, viene programmata dal medico e controllata da un operatore che misura la pressione e la temperatura prima e dopo la seduta e relaziona al medico che ne studia i risultati.

Vasculoterapia

È una cura rigenerativa che, attraverso la termogenoterapia alternata (caldo/freddo), crea una vasodilatazione/vasocostrizione delle vie circolatorie sanguigne, linfatiche e acquaporiniche. Questa cura termale è molto importante contro i processi stenotici che cominciano a formarsi dopo i 45-50 anni; i rallentamenti del metabolismo che portano all’ingrassamento e al calo conseguente dell’energia; l’arteriosclerosi. È importante anche per stimolare le acquaporine in funzione di una bella pelle.
La cura dura circa 60’, viene programmata dal medico e controllata dall’operatore con il saturimetro.

medical training

È la cura per tonificare muscoli, tessuto connettivo e mitocondri cellulari. Perché il training abbia una piena efficacia bisogna conoscerne bene la dinamica, che comprende tre momenti.

  1. Lo stimolo fisico ha un effetto sui meccanocettori delle cellule e le integrine dei fibroblasti, per generare poi una risposta biochimica (come la produzione di collagene).
  2. La risposta biochimica avviene pienamente se è supportata dall’ossigenazione mitocondriale, e quindi dalla formazione dell’energia ATP.
  3. Tutte le emissioni di energia da parte dei tessuti viventi (emissioni che il biofisico tedesco Fritz Albert Popp definisce biofotoni o quanti energetici) devono avvenire sotto la guida delle vibrazioni dell’energia mentale, che rappresentano il vero  “telecomando” che apre, chiude, blocca e rafforza le energie del corpo.

cure osteoarticolari e miofasciale

Alternano celluloterapia, vasculoterapia e medical training almeno una volta alla settimana per attivare la circolazione sanguigna dei capillari, stimolare le cellule osteoarticolari e rafforzare il tessuto connettivo contro i processi di gripping (costrizione o malfunzionamento fasciale). Queste cure sono importantissime perché, grazie alla temperatura ambientale superiore agli 80°C, bloccano i processi dolorosi delle aderenze che si formano lungo il tempo tra muscoli e fasce connettivali, specie dopo operazioni chirurgiche (cicatrizzazioni) e cadute fisiche anche non traumatiche. Segno di tali aderenze sono i dolori “ribelli” che si manifestano col variare meteorologico della pressione atmosferica e che non guariscono mai.

NB: parte delle cure rigenerative (celluloterapia, vasculoterapia e cure miofasciali) può essere messa in atto dalla low dose activation e dal complesso ambulatoriale sauna-bagno turco-jet spa studiato appositamente presso il Circuito della Salute Più.




Newsletter

Ricevi novità, eventi e promozioni

Per cancellarti clicca qui