Cure termali nella città metropolitana di Bologna

cure termali a bologna città metropolitana

Le principali caratteristiche

Le cure termali per antonomasia sono definite balneoterapia termale e comprendono sempre due prestazioni distinte: quella legata all’azione dell’acqua termale e quella legata all’azione fisica del movimento riabilitativo e/o del calore. Possono essere fatte in accreditamento con il Servizio Sanitario Nazionale, mutue, assicurazioni e fondi integrativi, o in libera professione, in cicli di sedute preordinate e a orari stabiliti, da soli o in piccoli gruppi, a corpo libero o con attrezzistica, ma sempre con programmi mirati personalizzati e sotto la guida dell’operatore.

 

Le 10 cure termali

 

Riabilitazione in acqua termale

La riabilitazione balneoterapica si ha quando viene trattata in acqua termale una disfunzione osteo-articolare o muscolo-scheletrica di origine post-chirurgica, post-traumatica o legata a blocchi di fasci neuromuscolari. Cure individuali della durata di 25-50’.

 

Esercizi assistiti in acqua (anche INAIL)

Si tratta di mobilizzazioni attive studiate dal punto di vista muscolare (allungamento di un muscolo o di un gruppo muscolare, o recupero della forza muscolare);  articolare (prevenzione delle retrazioni, scioltezza delle articolazioni); neurologico (il movimento permette di potenziare le vie neuronali); circolatorio (il movimento agisce sulla circolazione, nutrendo i tessuti, evitando gli edemi e la stasi, ecc.). L’esercizio specifico dipende dalle affezioni del paziente. Durata 40’ circa, gruppi da 4 persone.

 

Balneoterapia termale osteo-articolare o muscolo-scheletrica con il SSN

Questa è la cura termale dedicata a chi ha bisogno di training fisico in acqua per combattere affezioni tendenzialmente geriatriche/posturali/osteoporotiche/fibromialgiche, oppure vuole potenziare la sua salute e realizzare un maggiore benessere. Questa prestazione di balneoterapia può essere effettuata col SSN o in libera professione sotto il controllo di un operatore termale, in piccoli gruppi. Durata: 40’.

 

Balneoterapia RCR (Reazioni a Catena Recettoriali)

Tale metodo ha la finalità di riattivare e riabilitare le catene dei RECETTORI-NEURONI-NEUROTRASMETTITORI-ORMONI in quanto come tutto parte dal cervello per arrivare alla periferia delle articolazioni, così tutto parte dalle stimolazioni dei recettori articolari per arrivare all’attivazione del cervello. Le sue finalità curative mirate sono:

    • potenziamento di tutto il sistema neuro-ormonale, dell’encefalo e della mente;
    • prevenzione e cura dei sintomi della demenza senile, generati dalla tendenza all’atrofia dell’encefalo: restrizione cognitiva, confusione mentale, mancanza di memoria, difficoltà di parola, mancanza di controllo del passo e dei movimenti.

La tecnica operativa di questo metodo è molto precisa e mirata, e viene integrata, nei casi più complessi, in un vero e proprio programma terapeutico studiato appositamente, specialmente dopo la recente scoperta dell’importanza delle proteine BDNF (Brain-derived neurotrophic factor) nel combattere l’invecchiamento cerebrale. Per essere veramente efficace il metodo RCR viene applicato come descritto nell’apposita guida: viene svolto in sedute segmentarie di durata 40’ circa, a corpo libero o con attrezzistica, in modo tale da sentire veramente la reazione di tutti i fasci neuromuscolari e articolari. La balneoterapia RCR si effettua in piccoli gruppi, ognuno col proprio programma individuale; è ideale se eseguito in piscina termale, ma si può applicare anche in palestra. Va infine sottolineato che tale metodo favorisce la distribuzione dei flussi sanguigni ricchi di ossigeno e di nutrienti a tutti i neuroni, e questo aumenta la reazione dell’organismo.

 

Cure inalatorie RCRO (Riattivazione delle Catene Recettoriali Olfattive)

Si tratta di un sistema curativo molto importante e distinto dalle inalazioni tradizionali per tecnica e finalità salutistica, perché ha come obiettivo il rinnovamento delle cellule cerebrali e quindi della mente. Infatti le cellule dell’epitelio olfattivo, che vanno dalle narici fino al bulbo olfattivo, sono capaci di rinnovarsi per tutta la vita. Pertanto, se vengono stimolate con un metodo naturale quale l’idrogeno solforato (H2S), la loro attività si può irraggiare ai milioni di cellule dell’encefalo, perché ogni neurone è collegato ad altri 10.000 neuroni. Secondo gli studi più recenti e le conoscenze attuali, sulle nostre spalle poggia l’oggetto più complesso dell’intero universo.

 

Balneoterapia vascolare

Comprende la balneoterapia termale e l'apporto della temperatura di altri servizi termali per curare le disfunzioni circolatorie: 0°C il ghiaccio, 18°C percorso vascolare e/o jet spa, 32-33°C piscine termali, 37-38°C crenoterapia, 45°C hammam termale, 85°C sauna). Questo serve ad attivare processi di vasodilatazione/vasocostrizione della circolazione sanguigna e linfatica. Quando tale terapia viene unita al controllo dei 5 processi del metabolismo (glicemia, sindrome metabolica, resistenza insulinica, diabete tipo 2 e 3), rappresenta il miglior antidoto all'aterosclerosi, a partire dalle vasculopatie periferiche fino alle affezioni cardio-cerebro-vascolari. Un ampio spettro di temperature come sopra è caratteristico delle terme del Mare Termale Bolognese. Il medico, in sede di ammissione, andrà a personalizzare il numero di prestazioni e le relative tempistiche (indicativamente la durata è di un'ora circa).

 

Percorso vascolare o flebologico

È importante per curare le affezioni della circolazione sanguigna e linfatica, specie degli arti inferiori. Le affezioni più importanti che vengono curate sono stasi venose, edemi, gonfiori, dolori, patologie linfatiche e fibromialgie. Dopo il percorso vascolare è consigliabile l’uso della granita di neve.

 

Percorso Kneipp total body

Tale percorso è molto importante dal punto di vista circolatorio, perché all’inizio favorisce la vasodilatazione (grazie alla crenoterapia in piscina calda per 10-15’); poi segue la vasocostrizione generata dal jet spa (acqua fredda a 16°C circa) su tutto il corpo per un 1-2 minuti.

 

Cure termali classiche

È opportuno infine tenere presente l’efficacia delle altre cure termali classiche, come le cure inalatorie per curare e prevenire le patologie delle vie aeree superiori (naso e gola); l’importanza delle cure di sordità rinogena contro le patologie dell’orecchio; la necessità della ventilazione polmonare per curare le vie respiratorie; il consiglio di fangoterapia, balneoterapia e grotta termale per curare patologie artroreumatiche. Sono tutte cure che è possibile fare in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale.

Particolare attenzione va data alla fangoterapia termale, che costituisce un presidio di grande utilità in tutte le patologie osteoarticolari croniche e degenerative. La temperatura del fango (unita alle proprietà minerali dell’acqua termale con cui viene preparato) allevia il dolore e provoca una vasodilatazione nel distretto in cui viene applicato; questo consente l’allontanamento di tutte le sostanze nocive dall’articolazione (tossine, elementi che favoriscono l’infiammazione, ecc.).

 

Spa termale

Nelle spa termali del gruppo vengono messe in atte numerose prestazioni di medicina estetica ed estetica medica, quali dieta mitocondriale, mesoterapia, low dose medicine, peeling, iniezioni di vari tipi di acido jaluronico, filler, massoterapia, trattamenti, scrub, fanghi estetici e terapeutici, e bagni termali. Per saperne di più.

 

Vuoi avere più informazioni o prenotare?

Mandaci una richiesta e ti risponderemo il prima possibile.

Via, n.civico, CAP, comune, provincia

Fisso o cellulare





Newsletter

Ricevi novità, eventi e promozioni

Per cancellarti clicca qui











Privacy Policy      Cookie Policy